Tutti gli articoli,  Utah,  West Coast USA

Utah – da Moab a St.George

Tre giorni sono il minimo per visitare lo Utah. Avendo avuto più tempo a disposizione mi sarei fermata, non solo per la notte, nella cittadina di Moab. Questa è il punto di riferimento di escursionisti ed amanti della natura, da qui parte ogni tipo di tour per visitare tutte le meraviglie di questo Stato.

Utah da Moab a St. George.

Arrivati dalla Monument Valley e visitato il picco di Dead Horse Point ci dirigiamo all’ Arches National Park. Sulla Highway 191 troviamo qualcosa di veramente insolito: Hole N” The Rock che si presenta come una roccia enorme con una scritta bianca sopra. Ecco questa è la “cosa” più kitch che puoi trovare qui!

Utah Moab St. George

Utah – Hole n” the rock

In realtà è una casa, o per lo meno lo era. Scavata nella roccia circa 100 anni fa dalla famiglia Christensen misura più di 1500 mq ed è visitabile. Una famiglia eccentrica che desiderava vivere qui, in questo bizzarro posto dove si trovano all’interno altrettante bizzarrie. All’esterno c’è anche un piccolo zoo dove i bambini possono dar da mangiare personalmente agli animali.

La Spanish Trail

La Spanish Trail è una antica strada usata per il commercio che collegava il New Maxico alla California passando per il Colorado, lo Utah e il Nevada. E’ lunga circa 2000 km e attraversa praterie sconfinate, deserti e passi di montagna. E’ emozionante viaggiare su questa strada, vi capiterà se passate da queste parti di farne un piccolo tratto nello Utah. Hanno incominciato ad usare questa tratta nella seconda metà del 1700 fino a fine 1800. E probabilmente hanno usato esistenti sentieri dei nativi americani. Quando viaggerete e vedrete questo cartello, pensate a quante carovane, cowboy, sparatorie, esplosioni e carri merci sono passati da qui.
Siamo nel West!

Utah on the Road

La strada continua, dopo aver visitato l’Arches N.P. il viaggio prosegue sulla road 70 verso la Dixie National Forest.

DA NON DIMENTICARE: il fuso orario tra Arizona e Utah è molto particolare. Per chi viaggia tra queste terre deve necessariamente ricordare che la riserva Navajo in Arizona e lo Utah hanno lo stesso orario (se a Moab sono le 8 alla Monument Valley sono le 8), il resto dell’Arizona non applica l’ora legale quindi per tutto l’anno c’è l’ora solare. Tra i confini della riserva invece troverete l’ora legale.
Se in California e Nevada sono – 9 ore rispetto all’Italia, Arizona e Utah sono -8. Siccome i telefoni e internet non funzionano sempre in queste zone, difficilmente avrete l’ora esatta su qualsiasi dei vostri display. Prima di partire, quando state organizzando il viaggio, guardate già che ora sarà nelle varie tappe che andrete a fare… e quando arrivate nei pit stop, per essere sicuri, chiedete sempre l’ora! 🙂

utah moab st. george

Dixie National Forest e Red Canyon

Sempre viaggiando sulla strada, venendo da Moab diretti a St.George, poco dopo il Bryce Canyon si incontrano le magnifiche distese di rocce rosse e alberi di conifere della Dixie National Forest di cui il Red Canyon fa parte. La strada attraversa questo immenso parco a pochi km dalla graziosa cittadina di Panguitch. Essendo molto vicina questa zona è un piccolo Bryce in miniatura. Qui è un vero piacere per gli occhi, i colori sono incredibili e se avete tempo fermatevi in qualche piazzetta di sosta a fare delle fotografie. Il panorama è splendido ed è doveroso passare in auto sotto gli archi di roccia rossa.

CONSIGLIO SPASSIONATO: quando siete in Utah e da Moab dovete arrivare al Bryce e oltre, non fate la strada più breve, risparmierete solo una mezz’oretta. Prendete invece la strada panoramica che passa per Panguitch tra il Red Canyon e la Dixie. I paesaggi sono mozzafiato, la Scenic Byway 12 una delle Scenic Road più belle degli Stati Uniti.

Passando per Panguitch

Questa minuscola cittadina abitata da neanche 2000 persone è un altro dei posti strategici dove fermarsi. E’ in pieno stile western, con edifici in mattoni rossi realmente antichi. Infatti è stata fondata dai mormoni nel 1864 e pare sia una delle cittadine con più densità di edifici storici nello Stato.

utah moab st. george

St. George e il Tempio dei Mormoni

Tempio mormone della Chiesa di Gesù Cristo – St. George

UN PO’ DI STORIA: I Mormoni sono la quarta religione degli Stati Uniti. La “Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli ultimi giorni” nasce nel 1830 a New York per iniziativa di Joseph Smith e si basa sul Libro di Mormon .
Di origine europea i mormoni, o come si chiamano tra loro, i SANTI, sono stati obbligati a migrare e lo Stato dello Utah è diventato la loro casa. In origine poligami, si sono adeguati alle leggi dei paesi così detti occidentali diventando monogami. Rimangono comunque sempre delle loro strette idee tradizionali dove al centro c’è la famiglia e i suoi valori. Considerano il corpo datogli come dono di Dio, quindi aborrono tabacco, alcool, tè e caffè. Usano una particolare biancheria intima che da una “protezione spirituale” non è altro che una tuta che copre dal collo alle ginocchia. Alla loro chiesa danno il 10% dei loro guadagni annui ed è così che si mantiene la Chiesa di Gesù Cristo, attraverso le loro donazioni.

Ci siamo fermati un’oretta a visitare questo tempio, veramente enorme che si staglia in un bel quartiere residenziale nella cittadina di St. George. Siamo entrati in una sala accanto al tempio, dove ricevono i visitatori. hanno qui una statua grandissima di Gesù Cristo posta al centro, una reception e delle sedute. Un’apostola molto educata ci ha spiegato un pò della storia di questo posto e ci ha anche fatto parlare con un loro “insegnante anziano” mostrandoci dei libri antichi. Sono persone molto educate e calme. Personalmente mi mettono un pò di soggezione, la paura di dire una parola in più ed essere sconveniente è dietro l’angolo. Loro sono sempre pronti ad evangelizzare quindi sono socievoli e parlano tranquillamente e a lungo con gli estranei. Questo mi ha fatto molto piacere. La diversità mi incuriosisce in maniera sempre positiva, se avessi avuto più confidenza avrei fatto loro mille domande. Ovviamente nel rispetto delle loro credenze che anche se non sono le mie, non è detto siano meno importanti.

utah moab st. george

L’avventura prosegue …
ARCHES NATIONAL PARK