Maine,  New England

Scoprire il New England: Kennebunkport nel Maine

Viaggiare attraverso la costa nord orientale degli Stati Uniti è un’esperienza intrisa di fascino e suggestione. Se poi siamo in autunno, quando il paesaggio regala il massimo dei suoi colori dipinti, è come legarsi a stretto nodo all’antica alchimia che unisce uomo e natura. Nel preciso momento in cui il cielo si carica di nuvole e pioggia formando uno stregato intreccio di ombre e di luci, si entra in un mondo parallelo, a cavallo tra realtà e magia. Una sensazione che mi ricorda quando da bambina la nonna raccontava le favole ed io mi immedesimavo a tal punto da sentirmi parte di quella storia, dentro ad un nido caldo da dove non sarei più voluta uscire.

E’ la percezione che queste giornate uggiose, preludio di una pioggia che non arriverà mai, danno alla mia mente, la quale si riempie di una smaniosa ed incredibile aspettativa, senza un reale perchè. Con questo clima esterno e stato d’animo interiore, Paolo ed io arriviamo nell’incantevole villaggio di Kennebunkport, località di villeggiatura sulle coste del Maine. Abitata da sole 1200 persone, la piccola cittadina è frequentata da turisti curiosi come noi e ricchi americani che spesso, da queste parti, hanno una seconda casa. Il fascino di Kennebunkport è l’apparire un luogo fuori dal tempo, con uno stampo vecchio stile, ma allo stesso tempo elegante e sicuramente molto costoso a livello immobiliare.

Kennebunkport Portland Maine

A spasso per Kennebunkport

La cittadina è molto amata dagli americani per le sue spiagge, per le intime gallerie d’arte e per i raffinati negozietti del centro. Ogni attività commerciale espone oggetti ricercati, nulla di dozzinale viene messo in bellavista nelle vetrine a ridosso della strada maestra, l’Ocean Avenue. Esclusivi angolini nascosti si trovano tra le vie del paese, come gioielli appaiono dietro ogni angolo dove è possibile scovare negozietti dal gusto caldo e ospitale. Tutto è condito da punte di colori guizzanti e dalle tinte vivaci delle casette in legno antiche e ben tenute, in tipico stile americano. Passeggiando mi rendo conto del perchè Kennebunkport sia così conosciuta e rinomata: il villaggio è pittoresco e si fonde alla perfezione con la natura circostante.

Da più di un secolo, le sue coste sono meta di curiosi e turisti che da queste parti non si annoiano mai. C’è così tanto da fare e da vedere che i visitatori tornano spesso durante tutto l’anno per godersi ogni aspetto che la cittadina ha da offrire. Splendide spiagge e fari panoramici, gite in barca e boutique uniche per lo shopping, questo è Kennebunkport.

Poi ancora i migliori ristoranti nel sud del Maine sono proprio qui e in questo link ne vengono riassunti alcuni. Ce n’è davvero per tutti i gusti. La spiaggia di Colony ad esempio e quella di Parson’s Beach amata da Jackie Kennedy e Mother’s Beach, sono solo alcuni dei luoghi più popolari, dove giocare sulla sabbia soffice e rinfrescarsi tra le onde. Colony Beach è una distesa di sabbia lunga 45 metri situata alla foce del fiume Kennebunk. Prende il nome dalla sua posizione di fronte al grande vecchio Colony Hotel, incorniciata da piccole onde lungo la sabbia rocciosa, è uno spettacolo fotografico. 

Kennebunkport Portland Maine

I visitatori possono camminare sulle rocce frangiflutti di Colony per vedere le barche nel porto. È anche un luogo popolare per i locali che vanno a pesca di stripers, grossi pesci tipici della zona, simili ad un incrocio tra un persico e una spigola. La Goose Rocks Beach è probabilmente la spiaggia più panoramica di Kennebunkport, situata a poche miglia dal centro della città in una zona appartata e residenziale, oltre Cape Porpoise. La sabbia soffice e piatta di Goose Rocks è l’ideale per passeggiare e rilassarsi godendosi le splendide viste della vicina Timber Island e di tutta la sua costa. Se come me amate le serie tv ambientate nel New England, qui rivedrete le location, perchè sembra di essere in un film.

Proseguendo sulla Ocean Ave. si arriva a Dock Square il centro della città noto per le sue botteghe pittoresche e i negozi di artigianato locale, che vendono di tutto, dalle magliette ai souvenir oltre che gioielli fatti a mano.

Sulla piazza si affaccia una graziosa galleria d’arte e negozio d’antiquariato dalla grande insegna blu cobalto: l’Abacus. A fianco c’è una lunga scalinata in legno bianco e vi consiglio di salirci per andare nel negozietto che troverete al primo piano. Non è segnato sulle mappe, ma vi assicuro che è pieno di oggetti deliziosi tutti a tema gatto e cane. Lì ho comprato alcune decorazioni uniche nel loro genere, per il nostro albero di Natale. Riconoscerete il posto, perchè al suo esterno ci sono delle girandole a vento gigantesche. Qui le chiamano wind sculptures, sculture a vento che quando c’è il sole riempiono di raggi colorati la terrazza, vi assicuro è uno spettacolo bellissimo.

Kennebunkport Portland Maine

Dock Square, la piazza del Molo

Sempre su Dock Square, dall’altra parte della strada, c’è il golosissimo Candy Man, gli artigiani del cioccolato. Il negozio ha aperto nel 1983 e vende dolci, caramelle e i mitici fudges. Per chi viaggia spesso negli States il fudge non è una novità, ci sono tante botteghe artigianali che creano questo fantastico dolcetto da mangiare come merenda, magari in compagnia di una buona tazza di caffè. Lo si trova in tutte le feste di paese, un pò come da noi il croccante di mandorle o nocciole. Fatto di cioccolato fondente, può avere una varietà di aromi a seconda della regione in cui è stato prodotto. I sapori sono quelli popolari e includono frutta, noci, cioccolato al latte e caramello. 

Il Candy Man si trova in una tipica casetta in legno colorata con un’insegna dipinta a mano in stile retrò. La rivendita è talmente particolare e golosa che sembra fatta di cartapesta. Questo particolare stile di case americane lo trovo affascinante e mi infonde un’allegria che a stento riesco a descrivere. Anche se non fanno parte della mia cultura, il New England possiede luoghi che sento affini ed incredibilmente familiari. Io stessa mi stupisco, ma credo di provare un’attrazione per questa terra che altri viaggiatori come me possono sicuramente confermare.

Kennebunkport Portland Maine

Particolare dell’insegna

Arte e shopping a Kennebunkport

Quando studi tanto un itinerario e ti appassioni alla storia e ai luoghi da visitare, una volta arrivata, non puoi sentirti altrimenti che un bambino in un parco giochi. Gli occhi brillano, le pupille si dilatano e il sorriso illumina il viso, neanche ti avessero regalato una Ferrari. Sì perchè sono convinta che ad un vero viaggiatore, non servono ne auto costose ne vestiti firmati. Quello di cui ha bisogno è solo la sana curiosità e l’aspirazione a soddisfarla.

Non esistono luoghi belli e luoghi brutti, ogni meta è meravigliosa per lo stesso fatto di esistere e di vederla, vivendola con i propri occhi e il proprio cuore. La differenza tra turista e viaggiatore è questa: ogni posto crea un’emozione incredibilmente intensa. Bella o terribile che sia, è un sentimento di turbamento interiore che scuote l’anima. Una scarica di adrenalina che solo viaggiando puoi incontrare.

Andando a spasso per il villaggio, ho trovato questo angolino molto suggestivo, nascosto a molti, ma di una bellezza direi, cinematografica.

Nel cuore della comunità artistica di Kennebunkport si trova la Maine Art Hill una galleria aperta da 25 anni e considerata una delle principali destinazioni tra le gallerie d’arte del Maine meridionale. Ogni artista che vi espone le proprie opere ha un legame o lo ha avuto con questa terra. Artisti famosi anche a livello mondiale, che decidono di dedicare qualche loro opera a questa meravigliosa ed unica parte del mondo. Affascinanti le sculture del vento di Lyman Whitaker che negli ultimi 30 anni si è concentrato principalmente sulla creazione di arte cinetica che risponde alle mutevoli correnti del vento. Ciascuna scultura a vento è prodotta completamente a mano. Le sue composizioni possono variare da pezzi singoli alti 1,5 metri a “Foreste del vento” costituite da gruppi di sculture alte fino a 8,2 metri.

Maine Kennebunkport Portland

La Maine Art Hill, epicentro della scena artistica, è solo una delle tante gallerie che si trovano in paese. Ognuna offre un tema proprio e complementare unico. Dalle esclusive gallerie Pop Up con artisti a rotazione settimanale a Phosart, dove si trovano opere ispirate alla fotografia di scene locali brillantemente catturate. The Works è un luogo molto insolito, con opere in metallo 3D, gioielli d’arte indossabili e sculture che sono sia funzionali che affascinanti. Per chi ha studiato arte come me, Kennebunkport è un vero paradiso, da rimanerne incantati dedicandogli almeno qualche giorno.

foto dei Particolari delle vetrine di Kennebunkport

A Kennebunkport, alcune delle gallerie d’arte e negozi nell’area di Dock Square includono boutique come Compliments, The Stadium Gallery, Home Ingredients e Abacus: tutte espongono fantastici oggetti di artigianato, articoli per la casa, sculture, intagli nel legno, gioielli, fotografie e arte. Per quanto riguarda lo shopping, vi consiglio di dare un’occhiata ad un negozio molto grazioso, dall’altra parte del ponte che separa Kennebunk da Kennebunkport. A solo due passi dai negozietti del centro, praticamente sul porto canale, si trova Best of Everything dove veramente potete trovare di tutto.

Kennebunkport PoKennebunkport Portland Maine

Dalle sciarpe di lana pura a metà prezzo, agli accessori per la casa, è un pot-pourri di ogni cosa, proprio come dice il nome. Hanno tanti articoli in offerta, come la gioielleria in argento e i prezzi sono veramente ottimi, soprattutto considerando che siamo in uno dei luoghi più chic e costosi del New England.

Poi gli esterni sono stupendi, decorati stagionalmente, come si vede dalle mie foto. Che tu sia alla ricerca di dipinti unici di aragoste, paesaggi oceanici o gioielli fatti a mano di provenienza locale, realizzati con vetro di mare o uno splendido caleidoscopio, nella comunità artistica di Kennebunk troverai tutto divertendoti. E poi chissà, giocando a fare il talent scout potresti scovare qualche nuovo talento creativo.

Kennebunkport Portland Maine

Ovviamente si parla di cibo!

foto Paolo con il suo caffè a spasso per Kennebunk

Dock Square è sede di molti ristoranti di alto livello tra cui Striper’s, dove quando è in città, cena la famiglia Bush e il Clam Shack che è apparso su alcune riviste per il suo famoso involtino di aragosta, per le vongole fritte e gli appetitosi frutti di mare. Il White Barn a Kennebunk è l’unico ristorante stellato del New England, dicono sia un’esperienza culinaria davvero unica e senza rivali con un menu fisso di cinque portate. Uno dei ristoranti di pesce più caratteristici e antichi della cittadina è il Nunan’s Lobster Hut che aprì i battenti nel 1953 quando il pescatore locale George Nunan decise di espandere l’attività. Oltre 60 anni dopo, il Nunan rimane a conduzione familiare e l’affascinante edificio in legno dipinto di rosso e giallo in cui risiede, è diventato un pilastro iconico nella scena culinaria di Kennebunkport. 

Oltre alla sua leggendaria aragosta cotta magistralmente al vapore, qui si possono gustare panini e rolls con il pescato del giorno. Il ristorante è semplice, poco pretenzioso e serve una zuppa di vongole, la Clam Chowder, molto amata. Gli ospiti non dovrebbero andarsene senza aver assaggiato anche la famosa torta di mirtilli, pare sia la migliore della zona. Il locale è talmente particolare con i suoi soffitti in legno dove sono appese boe e canoe. che vale anche solo la pena venire a dare un’occhiata.

Un altro posticino caratteristico dove fermarsi a mangiare è il ristorante Mabel’s un tempo il preferito dal Presidente Bush. I muri all’interno del locale, sono tappezzati di sue fotografie e pare che qui si mangi un’eccellente aragosta del Maine. Nel Mabel’s ci si può accomodare al tavolo oppure in alternativa, nelle giornate più calde, sedersi sulla veranda gustando piatti come la famosa aragosta al forno ripiena di capesante del Maine e il budino di pane umido e bacon. Oppure un rotolo di astice con pane francese, patatine fritte e insalata di cavolo fatta in casa. Mi è venuta fame!

foto Esterno del Nunan's

Walker’s Point – la residenza della famiglia Bush

foto Walker's Point Estate
Walker’s Point Estate

Su di un promontorio di terra e roccia che si protende verso l’oceano Atlantico, nel villaggio di Kennebunkport, si trova la tenuta della famiglia Bush: Walker’s Point Estate. Questo è stato per oltre 100 anni il luogo di vacanza di uno dei clan politici americani più amati e discussi del 20° secolo. Acquistata dal nonno di George HW Bush alla fine del 1800, fu la residenza d’infanzia del 41esimo Presidente degli Stati Uniti ed il luogo dove passò con la famiglia, la maggior parte delle sue estati. La grande casa è costruita nello stile Queen Ann, uno tra i numerosi stili architettonici vittoriani del New England, molto popolare negli Stati Uniti durante il periodo che va dal 1880 al 1910.

La residenza centrale ha nove camere da letto, quattro salotti, un ufficio, una biblioteca, una sala da pranzo, una cucina e vari cortili. Accanto alla casa principale ci sono un garage per quattro auto, una piscina, un campo da tennis, una rimessa per barche. Ampi prati si estendono su entrambi i lati della casa, oltre ad un piccolo campo sportivo ed un molo dove era sempre ormeggiato Cigarette, il motoscafo del Presidente. La gente del posto è tutt’ora affezionata alla figura dei Bush. George Herbert Walker Bush veniva chiamato affettuosamente 41 mente George Walker Bush, George W43.

Il Presidente George HW Bush nei giardini della tenuta con i nipotini
Kennebunkport Portland Maine

L’ingresso della grande tenuta è tutt’ora recintato e sorvegliato da agenti dei servizi segreti, i visitatori possono però vedere il vialetto che porta alla casa principale dalla scogliera vicina. Nel mezzo del viale centrale circolare c’è un grande pennone che batte bandiera americana. Al tempo del mandato di HW Bush e successivamente del figlio, la bandiera issata sul pennone era sinonimo che il Presidente era in casa. Al tempo di Bush padre, la famiglia era circondata da 5 figli e tantissimi nipoti, la casa era costantemente animata. La parte vecchia della tenuta, un cottage in pietra di fine secolo chiamato Surf Lodge, è stato trasformato da Barbara e George, in una specie di dormitorio simile ad un campeggio estivo, per far contenti i loro nipoti. Barbara lo definiva un’accozzaglia di mobili e stili d’arredamento, “vecchio e fuori moda, ma tanto amato dai ragazzi.”

Nel corso degli ultimi decenni, la tenuta è stata ampliata con numerosi cottage di proprietà dei figli George W., Jeb, Neil e anche Marvin e Doro. Una terra, quella del New England, che, in particolare per George Bush padre, era sinonimo di “casa” quando era lontano dalla sua seconda casa: il Texas.

Nel New England, George 41 frequentò la scuola; dapprima Andover, poi Yale che definì una parte importante, tanto quanto predominante, del suo carattere. Questo successe prima di trasferirsi nel Lone Star State, in quello che negli anni ’40 e ’50 era l’esotico e affascinante Stato dei nuovi petrolieri americani: il Texas. La sua famiglia, fin da quando era ancora un bambino, chiamava il 41esimo Presidente degli Stati Uniti, Poppy. Un nomignolo particolarmente indicativo del carattere: socievolmente aperto, alla mano, colloquiale con chiunque. Una qualità che anni dopo venne riscontrata, perfino in misura maggiore, anche in suo figlio George.

Quando era a KennebunkportPoppy si riuniva alla piacevolezza della lenta vita di un piccolo villaggio che si affaccia sull’Oceano Atlantico. In molti hanno ancora oggi ricordi di lui, perfino da Presidente: pare si fermasse a parlare con perfetti estranei, chiedendo loro come stavano o se il soggiorno in zona era di loro gradimento.

Kennebunkport Portland Maine

Il presidente George HW Bush era uno dei residenti più venerati e amati di Kennebunkport . Non si perdeva mai un’estate nella comunità di mare che chiamava casa. Walker’s Point era il complesso della sua famiglia, il suo posto felice, la sua àncora di salvezza. In suo onore proprio un’àncora chiamata Anchor to Windward, è stata posizionata sulla riva lungo Ocean Avenue, a tributo a quest’uomo, considerato dagli americani, un padre di famiglia e un coraggioso, gentile e forte leader.

In un articolo il giornalista Tiziano Brignoli scrive di lui una cosa bellissima, che mi è rimasta nel cuore: “E’ una questione di carattere. Il carattere definisce le persone, rendendole ciò che sono. George Bush era così amato dagli americani perché, fino agli ultimi giorni della sua vita, e durante la sua ultima estate trascorsa a Kennebunkport, non smise mai di credere che l’America è resa grande da tanti, piccoli gesti. Tanti, piccoli fuochi di umanità.”

Sweet Barbara

foto Barbara Bush nella sua attività preferita: il giardinaggio
Barbara Bush nella sua attività preferita: il giardinaggio
( fotografie dell’ ex fotografo della Casa Bianca David Valdez)

Uscendo da Ocean Avenue, la strada panoramica, si passa davanti a Ganny’s Garden, situato di fronte alla Captain Lord Mansion, sontuosa residenza storica del 1814. Questo intimo ed emozionante giardino è stato dedicato all’ex First Lady Barbara Bush per il suo servizio alla comunità di Kennebunkport. Alla fine di settembre 2011, gli amici e la famiglia hanno sorpreso Barbara con un tributo speciale, un meraviglioso piccolo parco nel cuore della cittadina. Ganny è il nome con cui è stata amorevolmente chiamata dai suoi 17 nipoti per tutta la vita e le loro iniziali sono incise nei muri di pietra che circondano il giardino.

17 alberi sono stati piantati, uno per ogni nipote, mentre nelle siepi pastello che colorano il Ganny’s Garden, è coltivata una particolare specie di rosa a cui è stato dato il suo nome. La Nazione la conosceva come un’amata First Lady, dal sorriso caloroso, dallo spirito acuto e l’atteggiamento premuroso di una nonna. Era amata per il suo instancabile lavoro per un’America più istruita e per la ferma convinzione nei benefici del volontariato. Tra le rocce di questo luogo incantevole, c’è una scultura dedicata a lei che ne rappresenta l’essenza, quella che gli abitanti di Kennebunkport conoscevano così bene.

Kennebunkport Portland Maine

Un libro, un cappello di paglia e delle scarpe da ginnastica a ricordare lei, una delle donne più potenti d’America, tanto determinata quanto semplice nella vita di tutti i giorni. Oggetti cari a Barbara, lasciati su una panchina di pietra, come se si fosse appena alzata, come se fosse appena stata lì. L’organizzazione che gestisce il giardino, a pochi mesi dalla sua morte avvenuta nel 2018, scrive queste parole: “Abbiamo visto Barbara al mercato locale, in biblioteca, portare a spasso il cane sulla spiaggia, anche nelle corsie di Walmart. Era sempre paziente, premurosa e gentile. Abbiamo visto il suo meraviglioso umorismo, la sua generosità, la sua gentilezza, la sua dignità. Era una di noi e si era guadagnata il nostro amore, rispetto e ammirazione. Che Dio ti benedica Barbara. Le nostre vite si sono arricchite per aver condiviso un po’ del tuo viaggio”.

Articolo di Lara Uguccioni

Fonti e citazioni:
www.visitmaine.com

www.newenglandinnsandresorts.com
en.wikipedia.org
roadtrippers.com

maine-art.com
kennebunkportmainelodging.com

0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
25 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Feedback in linea
Leggi tutti i commenti
Marina Fiorenti
Marina Fiorenti
6 mesi fa

Visitare il New England è uno dei viaggi che sogno di fare. Il Maine poi mi fa pensare tanto alle atmosfere dei libri di Stephen King, uno dei miei scrittori preferiti, quindi sarebbe ancora più emozionante poterlo conoscerlo!

Sara - Slovely.eu
6 mesi fa

Lobster e clam chowder: bastano queste 2 paroline magiche per farmi già amare questi luoghi!
Non sono mai stata in Maine, sono stata a Boston che mi è piaciuta moltissimo e sarebbe bello farsi un on the road in giro per il New England, per mangiare come matti ovviamente! (ma non solo) 🙂

Libera
Libera
7 mesi fa

E io lo sapevo che sarebbe arrivato l’articolo sul Maine! Io devo andarci per forza, me ne sono innamorata fin da piccola quando non perdevo una puntata de La Signora in Giallo e la sua incantevole Cabot Cove.

La Kry
7 mesi fa

Aspettavo questo articolo da quando avevi pubblicato la foto “The candyman” su instagram perchè, te lo giuro, basterebbe quella a farmi comprare il biglietto aereo per il Maine ma poi tu, non paga, insisti a tentarmi con foto incredibili e come se non bastasse ci metti un carico da 90 con il Maine Art Hill… per fortuna che almeno la Barbara non mi interessa!😂 🤣

Cristina
7 mesi fa

Non conosciamo questa parte di America, sembra veramente molto bella ed interessante. Segno il posto per quando visiteremo il New England. Grazie!

Sara Bontempi
7 mesi fa

Io sono un’amante dei libri di Stephen King e anche lui ha sempre scelto il maine sia per le sue vacanze che come ambientazione della maggior parte dei suoi libri, sarei tanto curiosa di visitarlo.

Silvia The Food Traveler

Pur essendo stata tante volte negli Stati Uniti, non ho mai visitato la costa del Maine ma mi ispira da sempre (da quando ero ragazzina e guardavo la Signora in Giallo…). Una meta che sembra uscita direttamente da una cartolina o da un acquerello. E poi è la patria del lobster roll e del clam chowder, per cui mi sentirei sicuramente a casa!

Erika VitaminTrip
7 mesi fa

Tra le tue parole e le foto mi è sembrato di entrare in una pellicola cinematografica degli anni ’90, in stile Dawsons’ Creek. Questi luoghi hanno un’aura magica secondo me, e faccio mea culpa per non averli ancora visti di persona! Hai scritto un articolo bellissimo e ricco di informazioni, complimenti!

Annalisa Spinosa
7 mesi fa

Sembra un posticino davvero delizioso, ci credo che sia molto amato dagli americani. Le foto che lo ritraggono sono bellissime, e invogliamo molto a conoscere questa cittadina personalmente. Complimenti!

Claudia
7 mesi fa

Il New England per me è associato all’autunno ma questi luoghi sono belli tutto l’anno e a me sembrano proprio usciti da una serie tv americana!

Paola Nuvolone
7 mesi fa
Rispondi a  lara_uguccioni

Ammetto che per ora gli states non sono una mia priorità, ma quando vedo queste foto un pensierino ce lo faccio! Mi ricordano le serie tv che seguivo da bambina!

Carlo M.
Carlo M.
3 anni fa

Anch’io amo particolarmente quei paesaggi e quegli scorci che solo in New England si possono trovare. Tutto racconta una storia, alla faccia di chi pensa che l’America non ne abbia una. Bell’articolo mi ha messo tanta pace e gioia, ho rivisto con la mente posti a cui non pensavo più da troppo tempo.

uccio 1954
uccio 1954
3 anni fa

Bene Lara, hai magistralmente descritto e soprattutto raccontato di questa perla del New England che devo dirti mi ha molto colpito. Non conoscevo questo luogo, ma lo ho apprezzato con quello che hai scritto, e notato dalle foto che similarmente assomiglia a un luogo altrettanto bello che ho scoperto anni fa nel Massachusetts, Cape Cod. Anche questo, luogo costiero ameno, è meta nella bella stagione di “ricchi americani” e non per nulla residenza estiva della famiglia Kennedy.
Grazie per avermi fatto scoprire Kennebunkport e anche ricordare Cape Cod e grazie per le tue preziose descrizioni.

25
0
Mi piacerebbe sapere il tuo pensiero, per favore commenta!x