Si fa per parlare

Un perfetto addio al nubilato

I vantaggi di sposarsi “da grandi” sono molteplici. Uno tra tutti è che si presume che tu sia emancipata ed indipendente soprattutto da un punto di vista economico, così da poter spendere qualche soldo per il tuo ultimo viaggio da single.
Con le mie amiche non sò quante volte abbiamo detto:” Per la prima che si sposa, organizziamo un viaggio tutte insieme per il suo addio al nubilato!”. E così sarà.
Nel frattempo che aspettiamo, le mete sono state vagliate tutte con attenzione, segnandoci bene i pro e i contro. Sì perchè puoi andare veramente ovunque, ma è con chi viaggi che realmente conta.

Considerando che si parte per un week end, ovviamente le destinazioni dove andare devono essere non troppo lontane da casa. Anche viaggiando in aereo è bene riuscire ad arrivarci in non più di mezza giornata. Se siete festaiole o ragazze tranquille è bene, in ogni caso, cercare posti che offrono più di un’opportunità. Quindi per la ricetta giusta ci vuole: un pizzico di movida frizzante, una manciata di mare e di sole e, se proprio non riuscite a stare ferme, un’aggiunta di due o tre pizzichi di attrazioni da visitare.

Mare e tapas a Barcellona

Sonia Cavallini Illustration

Una delle città più gettonate è lei, cosmopolita, colorata, dove la musica risuona ad ogni angolo. E anche perchè se ci sei già stata, rimane sempre la più divertente e bella città della Catalogna.
Per arrivarci bastano poche ore, potete prendere l’aereo in moltissimi aeroporti italiani dove si appoggiano compagnie Low Coast che hanno prezzi veramente accessibili. Un viaggio facile da organizzare da tutti i punti di vista. Anche gli hotels sono piuttosto economici se cerchi fuori dal centro e, con la metro, potrete spostarvi facilmente. Se invece avete intenzione di fare le “nottambule” meglio stare nei pressi della movida, in modo da poter arrivare ovunque anche a piedi.

Oltre che divertimento, a Barcellona c’è tanta arte ed è possibile visitare alcune delle meraviglie architettoniche più belle al mondo. Il cibo è strepitoso, se fate un salto alla Boqueria non potete non assaggiare i gamberoni alla piastra con un bel bicchiere di vino bianco. Questo mercato è uno dei più belli e colorati che ho visitato, vale assolutamente la pena visitarlo. Se andate tra la primavera e l’autunno è anche possibile andare al mare. Le spiagge sono pubbliche ma sorvegliate e frequentate da tanta gente. Potete stendere un telo e rilassarvi, oppure se vi va, ci sono stabilimenti che affittano sdrai ed ombrelloni e incredibile ma vero, i prezzi sono più bassi che a Riccione.


Se siete in vena di fiesta consiglio la Barceloneta, il quartiere più affascinante di Barcellona. Qui c’è ancora la tipica atmosfera da barrio (quartiere) e la spiaggia è piena di ragazzi che suonano, cantano, giocano a volley e a frisbee. Non è infatti adatta alle famiglie ma a ragazze che stanno festeggiando un addio al nubilato assolutamente sì! 🙂

addio al nubilato barcellona ibiza riviera romagnola

4 salti a Ibiza

Premetto che ciò che scrivo qui su Ibiza è frutto di racconti fatti da amici che la vivono anno dopo anno senza stancarsi mai. Sì perchè pare che quest’isola rimanga nel cuore delle persone. Si parte sempre in aereo e si arriva velocemente. Prenotate un hotel o un appartamento già con largo anticipo e se andate in bassa stagione è meglio. Luglio e agosto infatti, sono mesi proibitivi per la folla di turisti che popola l’isola. Se siete delle amanti della vita notturna sicuramente non farete fatica a trovare le discoteche dopo esservi fatte un bell’ aperi-cena sulla spiaggia. Se invece volete vivervi un pò di mare, qui si può fare anche quello. Insomma, è proprio un’isola che offre un divertimento a 360° lasciando comunque spazio alla natura e alla tintarella.

A Dalt Vila, nel cuore antico della città, troverete molti negozi di lusso, boutique di grandi firme, gallerie d’arte e ristorantini. Se siete ad Ibiza in un periodo di alta stagione, quindi tra giugno e settembre, vi consiglio di visitare le stradine del porto di notte. Infatti i negozietti che si trovano in questa zona restano aperti fino a mezzanotte ed è qui che troverete la moda più stravagante e insolita dell’isola.

Malta mon amour

Forse molti hanno sentito parlare di quest’isola nel Mediterraneo come un posto tranquillo con un immenso patrimonio naturalistico. Ma Malta non è solo questo. Infatti Paceville, distretto situato a nord di St. Julians, si veste di casinò, locali da ballo, nightclubs e vita mondana. Ho soggiornato qui due volte, perchè Paolo ci ha vissuto qualche mese per studio e devo dire che è una zona giovanissima e molto allegra. Infatti si riversano tutti i ragazzi che popolano le prestigiose Università e le School Of English che qui hanno le loro sedi. Sono tantissime e i ragazzi che le frequentano vengono da tutto il mondo. E’ un melting pot incredibile! Tra l’altro in questa zona ci sono parecchi ristorantini e chioschi sulla strada.

A Malta è possibile mangiare ottimo cibo anglosassone, perchè fu colonia della corona britannica tra il 1813 e il 1964. Una delle lingue ufficiali è proprio l’inglese, ma molti parlano anche italiano. E’ facile trovare posticini dove si mangia siciliano, infatti molti piccoli imprenditori della Sicilia hanno investito e aperto attività proprio in questa splendida isola. E se dopo eventi, aperitivi, shopping e vita notturna avete voglia di un sano riposo, prendete un bus e andate a Blue Lagoon, una delle spiagge più belle di Malta. O a visitare Gozo, dove i panorami sono mozzafiato. Malta è un’isola ricca di bellezza e di storia dove è anche impossibile annoiarsi. Cosa volete di più? 🙂

addio al nubilato barcellona ibiza riviera romagnola

Il richiamo della Riviera Romagnola

Rimini – foto dal web

Chi non è mai stato qui, almeno una volta, sulla famosa e inarrestabile Riviera Romagnola? Io ci abito da sempre, e vi assicuro che da maggio a settembre arrivano tante ragazze e ragazzi a festeggiare compleanni, lauree, addii al celibato e al nubilato. E ci credo, è una delle mete più vicine a casa e più facili da raggiungere che vi offre in un unico pacchetto sole, mare, buon cibo e tanto divertimento.

Se la vostra meta è la Riviera, ricordatevi che le cittadine più famose sono anche le più care. Bellissimo soggiornare a Milano Marittima oppure a Riccione ma il budget deve essere alto anche se avete intenzione di fermarvi solo 2 notti. Se siete auto munite vi consiglio di prendere un appartamento a Misano o a Cattolica così da potervi spostare facilmente la sera senza rinunciare a un bel mare e agli aperitivi sulla spiaggia. Si perchè ogni paese qui da noi ha un centro della movida dove poter fare aperitivi e dopocena in mezzo alla gente e alla musica. Poi se vi va, la sera, vi potete spostare verso le disco o verso i locali sulla spiaggia del Marano di Riccione. Anche a Rimini si trovano camere in hotel a 2 stelle senza dar fondo ad uno stipendio, ma la città è veramente caotica e la spiaggia è stipata di persone.

Festa al Lamparino – foto dal web

Sulla Riviera non manca nulla, se vi volete divertire la notte c’è l’imbarazzo della scelta. In un raggio di pochi km c’è un mondo di divertimento a vostra disposizione. E se non volete rinunciare al mare, alcune spiagge sono l’ideale. Consiglio Cattolica, i prezzi degli appartamenti o degli hotels non sono alti, il mare è pulito e puoi trovare sia le spiagge libere che gli stabilimenti balneari attrezzati di tutto punto. Per l’aperitivo ci sono posti meravigliosi come Il Pontile a Cattolica direttamente sull’acqua per vedere un tramonto strepitoso.

Oppure la zona dei “4 bar” dove ci si siede in una bella area pedonale gustando aperitivi e stuzzichini galattici e abbondanti. Tutto condito da musica e bella gente. La cittadina ha anche diversi ottimi ristoranti sia lì intorno che nella zona del Lungomare e del Porto. Come non andare a mangiare una bella grigliata di pesce annaffiata da vino bianco ghiacciato! E se rimanete qua in Romagna, anche dopo il fine settimana, ogni martedì c’è una bella festa sulla spiaggia al Lamparino zona porto, un ristorantino che al tramonto fa musica dal vivo e dopo cena diventa un dj set fino a tarda notte. L’ingresso è sempre gratuito e potete portare le infradito!

E per la sposa più bon ton…

Ci sono delle regole negli addii al nubilato, una su tutte è che la festa venga organizzata dalle amiche della sposa.
La tradizione vorrebbe che si facesse una settimana prima del matrimonio, ma è sempre più consuetudine festeggiare anche un mesetto prima, per dare modo alla sposa di potersi riprendere e sistemare gli ultimi preparativi. Per quanto riguarda chi invitare, la scelta è della futura mogliettina che può preferire una festa con solo amiche intime, oppure optare per qualcosa di più allargato con cognata, sorelle, amici maschi della sposa o amiche dello sposo. Va però detto che l’ultima parola su “cosa organizzare” è solo e sempre delle testimoni di nozze.

E se fare un weekend fuori è troppo impegnativo, basta una giornata alle terme, oppure una serata tra amiche. Buon vino, buona compagnia, magari qualche gadget divertente e il gioco è fatto. Basta capire i gusti della sposa e farla divertire, magari rilassare o stupire se le piacciono le sorprese.

Intanto noi, tra una risata e un bicchiere di vino, fantastichiamo su come potrà essere il viaggio tutte insieme. Ci facciamo un altro aperitivo e poi un altro e un altro … aspettando che qualcuna di noi si sposi!

E ricordate….

la valigia gialla blog